newsletter_fond

 

 

NEWSLETTER n. 1/2015 del 22 settembre 2015

a cura di:

Gruppo di lavoro “Revisione Legale e Collegio Sindacale”

 

News!

Il Gruppo di lavoro “Revisione e Collegio Sindacale” della Fondazione dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Reggio Emilia ha predisposto questa Newsletter trimestrale (aggiornata al 21 settembre 2015) al fine di orientare tutti i colleghi sulle novità interpretative e normative che riguardano la Revisione Legale e il Collegio Sindacale.

La Newsletter è redatta dall’intero Gruppo di lavoro, composto da Azio Barani, Cristiana Biserni, Giorgia Butturi, Luca Braghiroli, Giuliano Canovi, Valeria Fazi, Andrea Fornaciari, Enrica Inoretti, Gabriella La Costa, Laura Nasi, Sabrina Vacondio, Veronica Villirillo.

Comitato di redazione: Corrado Baldini, Valeria Fazi, Giorgia Butturi.

La Newsletter è organizzata nelle due aree tematiche “Revisione Legale e Collegio Sindacale” con un Focus sui principiali documenti del periodo e su argomenti correlati. È infine fornito un link ai documenti richiamati.

            Corrado Baldini

(Delegato del Gruppo di lavoro “Revisione e Collegio Sindacale” della Fondazione dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Reggio Emilia)

 

              

REVISIONE LEGALE

 

Adozione dei principi di revisione ISA Italia

Con la determina del Ragioniere Generale dello Stato n. 100736 del 23-12-2014, sono stati adottati i principi di revisione ISA Italia. Tali principi, elaborati ai sensi dell’articolo 11, comma 3, del decreto legislativo 27 gennaio 2010 n. 39, sono in vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 1° gennaio 2015 o successivamente. È bene evidenziare che i principi SA Italia 250B e ISQC1 Italia sono invece in vigore dal 1° gennaio 2015.

I principi sono liberamente fruibili sul MEF: http://www.revisionelegale.mef.gov.it/opencms/opencms/Revisione-legale/principiRevisione/elencoPrincipiInternazionali/

 

DdR 188 di Assirevi: La revisione contabile limitata del bilancio intermedio redatto a titolo volontario

Il documento di ricerca intende definire le linee guida di comportamento del revisore nel caso in cui società non assoggettate alla normativa che richiede la redazione di un bilancio intermedio intendano comunque redigere tale informativa contabile, sia per scopi di carattere generale sia per scopi specifici, e richiedano di sottoporla a revisione contabile limitata da parte di una società di revisione.

Il documento è presente sul sito di Assirevi http://www.assirevi.it/index.php?sez=doc_ass&subsez=doc_ric

 

DdR 189 di Assirevi: Il parere della società di revisione ai sensi dell’art. 2437-ter e ss. del Codice Civile (esercizio del diritto di recesso da parte del socio)

Il documento di ricerca si prefigge lo scopo di definire le linee guida per la predisposizione del parere richiesto al soggetto incaricato della revisione legale nell’ambito del procedimento normativamente previsto ai fini della determinazione, da parte del Consiglio di Amministrazione della società assoggettata a revisione legale, del valore di liquidazione delle azioni a favore del socio legittimato all’esercizio del diritto di recesso ai sensi degli artt. 2437 e ss. del Codice Civile.

Il documento è presente sul sito di Assirevi http://www.assirevi.it/index.php?sez=doc_ass&subsez=doc_ric

 

DdR 190 di Assirevi: Modello di relazione della società di revisione indipendente sul bilancio sociale o di sostenibilità

Il documento di ricerca intende fornire gli aggiornamenti del modello di relazione della società di revisione indipendente sul bilancio sociale o di sostenibilità ed il modello di lettera di attestazione da utilizzare in tali circostanze.

Il documento è presente sul sito di Assirevi http://www.assirevi.it/index.php?sez=doc_ass&subsez=doc_ric

 

DdR 191 di Assirevi: Il bilancio d’esercizio redatto secondo il formato elaborabile XBRL: alcune peculiarità connesse all’attività del soggetto incaricato della revisione legale del bilancio.

Il documento si propone l’obiettivo di svolgere considerazioni con riferimento ad alcune tematiche connesse alla codificazione del bilancio in formato elaborabile XBRL, vale a dire il formato previsto ai fini del relativo deposito presso il Registro delle Imprese.

Il documento è presente sul sito di Assirevi http://www.assirevi.it/index.php?sez=doc_ass&subsez=doc_ric

 

DdR 192 di Assirevi: La revisione contabile dei conti annuali separati redatti dalle società del settore dell’energia elettrica e del gas.

Il documento ha lo scopo di fornire chiarimenti sulla natura e sulla portata della revisione contabile e sul contenuto delle relazioni di revisione da emettere con riferimento ai conti annuali separati redatti dalle imprese operanti nei settori in oggetto.

Il documento è presente sul sito di Assirevi http://www.assirevi.it/index.php?sez=doc_ass&subsez=doc_ric

 

Il numero 3_2015 della rivista Press è interamente dedicato agli ISA Italia

La rivista è liberamente fruibile in http://www.cndcec.it/Portal/Press/Rivista.aspx?Id=fa4e5726-2dce-4835-a434-1f5fe74634f3

 

Documento applicativo del principio di revisione (SA Italia) 250B

Il 16 luglio 2015 il CNDCEC ed Assirevi hanno pubblicato un documento applicativo sul principio di revisione 250B. Come riportato sul sito del CNDCEC il documento applicativo, primo di una serie di “guidelines” sui Principi di Revisione entrati in vigore dallo scorso gennaio, ha lo scopo di fornire ai professionisti impegnati nell’attività di revisione contributi pratici e strumenti operativi utili a declinare il contenuto del principio di revisione SA Italia 250B relativo alle verifiche della regolare tenuta della contabilità sociale.

Sul tema si ricorda come, dal 1° gennaio 2015, è in vigore il principio di revisione (SA Italia) 250B, “Le verifiche della regolare tenuta della contabilità sociale”. Il principio è stato predisposto per ottemperare ai dettami normativi italiani non previsti dai principi cc.dd. ISA Clarified e, precisamente, per disciplinare i controlli previsti dall’art. 14, comma 1, lettera b), del Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 39

Il documento è presente sul sito del CNDCEC al seguente link http://www.cndcec.it/Portal/Documenti/Dettaglio.aspx?id=a61d4a75-9abf-4d7a-82f9-6ae20a703bcb

 

Quaderno Nr. 16 (ISA Italia)

È disponibile sul sito di Assirevi il Quaderno nr. 16 che approfondisce i principi di revisione ISA Italia.

Il documento è disponibili al link http://www.assirevi.it/index.php?sez=quaderni

 

 

              

COLLEGIO SINDACALE

 

Norme di comportamento del collegio sindacale di società quotate

Nella seduta del 15/04/2015 il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili ha approvato in via definitiva il documento “Norme di comportamento del collegio sindacale di società quotate”, che implementano e aggiornano il documento preliminare pubblicato nel 2012, alla luce del rinnovato quadro normativo e delle osservazioni pervenute a seguito della pubblica consultazione. Si tratta di norme di deontologia professionale rivolte a tutti i professionisti iscritti nell’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, emanate in attuazione del vigente Codice deontologico: suggeriscono e raccomandano il comportamento professionale da adottare per svolgere correttamente l’incarico di sindaco nelle società quotate. Ogni Norma è composta da Principi, corredati da riferimenti essenziali e da criteri applicativi, volti a fornire gli strumenti operativi per lo svolgimento delle funzioni sindacali, ed è accompagnata da brevi commenti, che analizzano e chiariscono le scelte adottate, nonché illustrano le problematiche interpretative che più spesso emergono nella prassi. Le presenti Norme di comportamento del collegio sindacale di società quotate si applicano a partire dal 30 settembre 2015.

Il documento è consultabile sul sito del CNDCEC http://www.commercialisti.it/Portal/Documenti/Dettaglio.aspx?id=6e060a34-994a-49a6-ac49-85a11fbcf225

 

 

Norme di comportamento del collegio sindacale di società non quotate

In data 17 settembre 2015 il CNDCEC ha pubblicato le nuove Norme di comportamento del collegio sindacale di società non quotate che nei mesi scorsi erano state poste in pubblica consultazione che entreranno in vigore il prossimo 30 settembre 2015. Come si evince dal documento le Norme di comportamento del Collegio sindacale suggeriscono e raccomandano modelli comportamentali da adottare per svolgere correttamente l’incarico di sindaco.

Per le norme si rimanda al sito del CNDCEC http://www.cndcec.it/Portal/News/NewsDetail.aspx?id=fb6a5781-4297-4f8b-b92e-064655945d28

 

Linee guida per l’attività del Collegio sindacale degli emittenti ammessi alla negoziazione su AIM/Italia in relazione alla proposta motivata per il conferimento dell’incarico al revisore legale o alla società di revisione legale

In data 29 luglio 2015 il CNDCEC ha pubblicato il documento “Linee guida per l’attività del Collegio sindacale degli emittenti ammessi alla negoziazione su AIM/Italia”. Come emerge dalla premessa del documento stesso, esso intende supportare il processo di valutazione delle candidature dei revisori legali o delle società di revisione legale in occasione del conferimento dell’incarico di revisione da parte delle società ammesse all’AIM Italia.

Il documento è presente sul sito del CNDCEC al seguente link http://www.cndcec.it/Portal/Documenti/Dettaglio.aspx?id=eabff30e-a627-425d-b984-ed35a4bc898f

 

Attività di vigilanza del Collegio sindacale delle società non quotate nell’ambito dei controlli sull’assetto organizzativo

In data 25 luglio 2015 il CNDCEC ha pubblicato il documento “Attività di vigilanza del Collegio sindacale delle società non quotate nell’ambito dei controlli sull’assetto organizzativo” predisposto dalla Commissione Collegio Sindacale dell’ODECEC di Roma e validata dal Gruppo di studio per le norme di comportamento degli organi di controllo legale delle società del CNDCEC. Si tratta di una guida operativa che individua le attività di vigilanza da eseguire nell’ambito dei controlli sull’assetto organizzativo adottato dalla società. Il documento, destinato ai sindaci delle società non quotate, costituisce un utile strumento operativo ed interpretativo delle raccomandazioni contenute nelle Norme di comportamento del Collegio sindacale elaborate dal CNDCEC e specificatamente nella Norma 3.4.

Il documento è presente sul sito del CNDCEC al seguente link http://www.cndcec.it/Portal/Documenti/Dettaglio.aspx?id=b1e38e28-d10d-4d07-8706-023b8aa72395

 

Primo Rapporto sulla composizione dei collegi sindacali – 2015

La FNC ha pubblicato in data 15/05/2015 sul proprio portale il Primo rapporto sulla composizione dei Collegi Sindacali, il quale presenta per la prima volta un’analisi statistica dei Commercialisti che ricoprono cariche nei Collegi sindacali delle società di capitali italiane. Si tratta di 45.956 Sindaci che risultano iscritti all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e che ricoprono 169.574 cariche su un totale di 221.498 cariche esaminate, incrociando i dati dell’archivio Unioncamere con il database degli iscritti all’Albo.

Il primo dato rilevante che emerge dal Rapporto è la percentuale di cariche complessivamente ricoperte da Commercialisti pari al 77% del totale. Un dato che sta ad indicare come quella del Collegio sindacale è attività quasi esclusivamente appannaggio della professione di Commercialista. Inoltre, il Rapporto permette di sfatare il luogo comune secondo il quale sarebbe alta la concentrazione di incarichi nelle mani di pochi professionisti. Sia il dato relativo alla media di 3,7 incarichi per Commercialista, sia il dato relativo alla distribuzione per classi di incarichi dal quale si evince che l’81% non supera i cinque incarichi, mostrano con tutta evidenza come il cumulo di incarichi sia un falso problema.

Il documento è consultabile sul sito della FNC http://www.fondazionenazionalecommercialisti.it/node/794

 

Convegno Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili – Rimini, 6 e 7 maggio 2015 – Sistema dei controlli

La tavola rotonda del 7 maggio ha avuto ad oggetto la funzione di vigilanza svolta dal collegio sindacale nelle società quotate e nelle società non quotate, con particolare attenzione ai nuovi Principi di comportamento per il collegio sindacale. I Consiglieri Nazionali Andrea Foschi e Raffaele Marcello hanno evidenziato le opportunità offerte dal tradizionale sistema di amministrazione e controllo incentrato su gestione degli amministratori e su vigilanza del collegio sindacale, ponendo particolare attenzione alle risultanze ed ai dati tratti dall’indagine effettuata dall’area statistica della Fondazione Nazionale dei Commercialisti.

Il documento è consultabile sul sito della FNC http://www.fondazionenazionalecommercialisti.it/node/802

 

 

DOCUMENTI PREDISPOSTI DAL GRUPPO DI LAVORO

 

Monitoraggio D.Lgs. 39/2010

Il D.Lgs. 39/2010 è entrato in vigore il 7/04/2010. Tuttavia, la piena operatività di molte disposizioni contenute nel decreto legislativo è subordinata all’emanazione, da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze, del Ministero della Giustizia e della CONSOB, di appositi regolamenti attuativi. La presente pubblicazione ha la finalità di monitorare l’operatività delle disposizioni contenute nel decreto. Si vuole, quindi, offrire, in un documento organico l’aggiornamento alla data del 14 novembre 2013 dell’emanazione e pubblicazione in Gazzetta Ufficiale di detti regolamenti. Partendo dalle disposizioni del D.Lgs. 39/2010 si è proceduto annotando a margine i riferimenti normativi utili per avere una visione globale della normativa oggi in vigore, della quale si riporta di seguito una tabella di sintesi.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda al sito ufficiale della Fondazione DCEC di Reggio Emilia http://www.fondazione.odcec.re.it/editoriale/documenti_commissioni_fondazione/2013/11/18/Gruppo_di_lavoro_-_Revisione_e_Collegio_Sindacale_-_documento_Monitoraggio_D.Lgs._39-2010/3061

 

Il Bilancio delle aziende in crisi: ruolo e comportamento degli organi di controllo negli Enti non di interesse pubblico

Il presente documento si propone come uno strumento di carattere tecnico-pratico che affronti in modo diretto ed operativo alcune situazioni di crisi d’impresa ben identificate e/o di piani di risanamento aziendale (art. 67 L.F., art. 182-bis L.F., artt. 160 ss L.F.). Il punto di vista che viene proposto è quello degli organi di controllo, i quali devono dapprima valutare se esiste ancora o è ragionevole pensare che esista ancora, in un arco temporale limitato, la continuità aziendale e successivamente esprimere ed esternalizzare la propria valutazione nelle specifiche relazioni di riferimento

Per ulteriori approfondimenti si rimanda al sito ufficiale della Fondazione DCEC di Reggio Emilia http://www.fondazione.odcec.re.it/editoriale/documenti_commissioni_fondazione/2014/04/18/Gruppo_di_lavoro_-_Revisione_e_Collegio_Sindacale__-_Documento_%22Il_bilancio_delle_aziende_in_crisi:_ruolo_e_comportamento_degli_organi_di_controllo_negli_Enti_non_di_Interesse_Pubblico%22/3308

 

 

FOCUS

 

Bilancio di esercizio e consolidato

In data 4 settembre 2015 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 205 il D.Lgs. 139 del 18/8/2015 “Attuazione della direttiva 2013/34/UE relativa ai bilanci d’esercizio, ai bilanci consolidati e alle relativi relazioni di talune tipologie di imprese, recante modifica della Direttiva 2006/43/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio e abrogazione delle Direttive 78/660/CEE e 83/349/CEE per la parte relativa alla disciplina del bilancio di esercizio e di quello consolidato per le società di capitali e degli altri soggetti individuati dalla legge”. Le nuove disposizioni si applicheranno a partire dai periodi amministrativi aventi inizio il 1/1/2016.

 

Il documento è presente sul sito della Gazzetta Ufficiale al seguente link http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2015-09-04&atto.codiceRedazionale=15G00153&elenco30giorni=true

 

La posizione finanziaria netta quale indicatore alternativo di performance   

In data 15 settembre 2015 la Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha pubblicato il documento “La posizione finanziaria netta quale indicatore alternativo di performance”. Lo scopo del documento è quello di evidenziare come il valore segnaletico del suddetto indicatore, in aggiunta ad altri, possa costituire un importante elemento diagnostico sullo stato di salute dell’impresa, con particolare attenzione all’aspetto finanziario e patrimoniale.

Il documento è presente sul sito della FNC al seguente link http://www.fondazionenazionalecommercialisti.it/node/855

 

OIC 24 – Immobilizzazioni immateriali  

In data 3 agosto 2015 la Commissione per lo studio dei principi contabili nazionali ha pubblicato il documento tecnico applicativo all’OIC 24 – Immobilizzazioni immateriali. Tale documento ha l’obiettivo di fornire un ausilio tecnico applicativo sulle principali novità introdotte dal nuovo principio contabile con un focus anche sul alcune questioni di rilievo.

Il documento è presente sul sito del CNDCEC al seguente link http://www.cndcec.it/Portal/News/NewsDetail.aspx?id=5f809d14-6ccc-454f-9dcd-f366b5586d91

 

Consultazione sugli effetti del nuovo principio contabile dei leasing

Il 22 luglio 2015 l’OIC, l’EFRAG, lo IASB e altri “national standard setters” hanno iniziato una consultazione volta alla valutazione del nuovo possibile metodo di contabilizzazione dei contratti di leasing e dei relativi effetti sui finanziatori.

Il documento è presente sul sito della Fondazione OIC al seguente link http://www.fondazioneoic.eu/?p=11875

 

OIC 16 – Immobilizzazioni materiali  

Nel mese di maggio 2015 la Commissione per lo studio dei principi contabili nazionali ha predisposto il documento tecnico applicativo all’OIC 16 – Immobilizzazioni materiali. Tale documento ha l’obiettivo di fornire un ausilio tecnico applicativo sulle principali novità introdotte dal nuovo principio contabile con un focus anche sul alcune questioni di rilievo.

Il documento è presente sul sito del CNDCEC al seguente link http://www.commercialisti.it/Portal/News/NewsDetail.aspx?id=b2c17eb9-6862-4c49-80a1-cbbd115e4a62

 

La nuova disciplina del falso in bilancio. Fattispecie, applicabilità, riflessi sulla responsabilità degli enti

La riforma del falso in bilancio contenuta nella Legge n. 69 del 27/05/2015 (Legge Anticorruzione) introduce significative modifiche al Codice Penale, Civile (art.li 2621 – False comunicazioni sociali, 2622 – False comunicazioni sociali in danno della società, dei soci e dei creditori, 2621-bis Fatti di lieve entità, 2621-ter Non punibilità per particolare tenuità), e ad altri testi normativi, al fine di rafforzare l’azione di contrasto del fenomeno corruttivo e dell’accumulazione illecita di ricchezza, in un’ottica complessiva di ripristino della trasparenza delle vicende societarie.

Le nuove disposizioni penali contenute nella c.d. Legge Anticorruzione si applicheranno ai bilanci “approvati” (ma secondo alcuni a quelli “depositati” presso la società) a partire dal 14 giugno, data di entrata in vigore del provvedimento legislativo, e prevedono la reclusione da uno a cinque anni per gli amministratori, i direttori generali, i dirigenti preposti alla redazione dei documenti contabili e societari, i sindaci ed i liquidatori che, al fine di perseguire per sé o per altri un ingiusto profitto, nei bilanci, nelle relazioni o nelle altre comunicazioni indirette ai soci o al pubblico previste per legge, espongano “consapevolmente” fatti materiali rilevanti non rispondenti al vero, o omettano fatti materiali rilevanti.

Le modifiche al falso in bilancio si riflettono, infine, anche sulla responsabilità amministrativa degli enti, rendendo necessario l’adeguamento dei modelli previsti dal d.lgs. 231/2001.

Il documento è consultabile sul sito della FNC http://www.fondazionenazionalecommercialisti.it/node/822

 

 

CONTATTI ISTITUZIONALI

 

Registro dei Revisori legali

Al fine di fornire assistenza agli Iscritti, gli Uffici della Revisione Legale ubicati presso la sede di Roma, via di Villa Ada 55, sono aperti al pubblico ogni mercoledì, dalle ore 9.30 alle ore 12.30.

Email: helpdesk.revisionelegale@tesoro.it

Si consiglia di consultare preventivamente i contenuti dell’area del sito internet della Ragioneria generale dello Stato dedicati alla revisione legale e delle relative FA

 

La presente Newsletter ha carattere puramente informativo, pertanto, si rimanda alle fonti citate per verificare la completezza e l’esattezza dei dati riportati, in particolare con riferimento a termini e scadenze che possono essere soggette a variazioni o a errori di trascrizione.

Documenti Allegati